magalli-cavevisioni.it

«Drive in? Nacque tutto da un mio programma»

Giancarlo Magalli: «Tutto compreso con Greggio, Boldi e Teocoli lo facevamo a Milano, l'anno dopo erano tutti da Berlusconi. Sul set Totò giocava a biliardo da cieco. Imitavo Rascel, ma non sono suo figlio. Ho fatto l'animatore turistico e il vigile notturno. In politica sono ottimista e spero che i vertici Rai durino»
amicageniale-cavevisioni.it

Il cinema di Costanzo migliora L'amica geniale

Nella serie di Wildside e Fandango per Hbo, Rai e Timvision anticipata nelle sale ci sono la lezione del neorealismo, la sensibilità letteraria, la capacità di definire i caratteri e un uso sapiente della scenografia. E poi c'è la storia appassionante di Lenù e Lila, nella quale ci identifichiamo. Sarà l'evento tv della stagione
manifest2-cavevisioni.it

Manifest e quei misteri che cambiano la vita

Il nuovo mistery drama prodotto da Robert Zemeckis ricorda Lost, ma qui i passeggeri dell'aereo anziché finire fuori dal mondo tornano a casa trasformati e capaci di prevenire eventi tragici. C'entrerà quel versetto della lettera ai Romani: «Tutto concorre al bene»? Una storia semplice che stuzzica la curiosità
argento-cavevisioni.it

Asia e Lory, usare la tv per poter tornare in tv

Del Santo e Argento si confessano nei talk show alla ricerca di legittimazione. Davanti alle telecamere si mostrano i panni come si fa nei social network. Ferragni e Fedez insegnano: il privato è pubblico e molla del business. Il caso particolare di Nadia Toffa. La società dell'egolatria non prevede il pudore

Maurizio Caverzan

Notizie, indiscrezioni e commenti su televisione, cinema, letteratura, sport... Scopri di più ➝

Tag

Altri testi