20171127i (12)

«In quella fiction quanto fango contro mio padre»

Stefano Andreotti critica Esterno notte di Marco Bellocchio: «È dipinto come l'uomo che lasciò finire il sequestro in un omicidio. Invece sperò fino all'ultimo nella liberazione. Dal riscatto preparato dal Vaticano ai titoli dei giornali le falsità si susseguono, invece bastava leggere i diari, scritti giorno per giorno»
esternonotte-cavevisioni.it

Il Moro di Esterno notte è vittima di Bellocchio

Dentro la cura estetica il regista mette in scena le sue allergie a cominciare da una Dc limacciosa, nella quale si salva solo il mite statista, per finire con un Paolo VI più politico che ascetico. La tesi è quella di Sciascia: conveniva a tutti che il presidente Dc morisse. Ottima prova del cast, Gifuni su tutti
degirolamo-cavevisioni.it

«Fuori da un incubo, per fortuna ho un'altra vita»

Nunzia De Girolamo: «Dopo l'assoluzione mi sento più leggera. Amo le donne, ma sono state quelle di Forza Italia a candidarmi in un collegio impossibile. In tv sono a mio agio. Io e mio marito, uomo del Pd, siamo Sandra e Raimondo in salsa politica. Non accetto lezioni di femminismo dalla sinistra...»
ricolfi3-cavevisioni.it

«Le battaglie della sinistra ora le fa la destra»

Luca Ricolfi: «I progressisti, ingombrati dal complesso dei migliori, non sanno guardare la realtà senza lenti ideologiche. La difesa dei deboli, la libertà dalla censura e dal politicamente corretto e la meritocrazia sono obiettivi dei conservatori. I migranti servono al Pd per dire che si occupa degli ultimi»

Maurizio Caverzan

Notizie, indiscrezioni e commenti su televisione, cinema, letteratura, sport... Scopri di più ➝


Misantropie

Cercando l'antivirus, diario intimista ai tempi del Covid-19 Scopri di più ➝

Tag

Altri testi